Come diventare cantanti famosi?

Come diventare famosi nell’era digitale
13 Novembre 2019

Non esiste un vero e proprio metodo che spieghi come diventare cantanti famosi. Spesso è solo una combinazione di talento, impegno e si, anche un bel colpo di fortuna. Non sempre chi meriterebbe di stare al top delle classifiche è anche chi effettivamente occupa quelle posizioni, soprattutto in un’epoca come questa in cui a contare sono più i like, e il numero di fan sui social.

Qual è dunque la ricetta segreta per raggiungere il successo? Ne esiste davvero una o è solo mera questione di fortuna?

I segreti per sfondare

Noi di TopMusica siamo convinti che ci siano alcuni requisiti fondamentali per sfondare in questa epoca e scalare le classifiche di tutto il mondo. In primo luogo serve il talento; senza di esso non si può sperare di coinvolgere il pubblico, che come è ben noto, è sempre l’unico vero giudice in grado di determinare la popolarità o meno degli artisti.

Il secondo punto, non meno importante del primo, è costituito dalla visibilità. In un mondo votato ormai per quasi tutta la sua interezza al digitale, essere presenti sui social è una componente più che necessaria. Anche se gli appassionati di vinili posseggono ancora idee ben radicate e difficili da modificare, è altrettanto vero che sono le piattaforme di streaming ad andare per la maggiore quando si sceglie di ascoltare musica.

Ultimo fattore cruciale per i neo artisti sono i numeri. Avere tanti ascolti su Spotify, essere seguiti da migliaia di followers su SoundCloud e via discorrendo, sono solo alcuni esempi concreti di come la popolarità sia ormai divenuta quantificabile e, di conseguenza, manipolabile grazie agli strumenti giusti e competenze specifiche.

Perché scegliere di diventare famosi

Per diventare cantanti professionisti bisogna quindi non solo saper trasmettere emozioni con la voce o con la propria musica, ma bisogna anche sapersi “vendere”, mostrando al pubblico perché dovrebbe preferire te rispetto a qualcun’altro.

Raggiungere la fama non solo permette al creativo di sentirsi realizzato ed essere ufficialmente riconosciuto come tale, ma anche di poter esprimere sé stesso attraverso un linguaggio immortale, destinato a perdurare a lungo, soprattutto sul web. Inutile dire che anche gli introiti sono un incentivo da non sottovalutare per chi desidera essere famoso (altrimenti non si parlerebbe di professione dopotutto).

Il cantante professionista è una persona capace di coinvolgere, di emozionare tramite la voce e di lasciare ricordi positivi in chi lo ascolta. Certo non è un compito facile, ma è anche il motivo per cui alcuni sfondano e altri no, pur non essendo necessariamente la ragione principale.

Diventare cantate neomelodico, ha ancora senso?

Di tutti i generi musicali, probabilmente quello che con quasi assoluta certezza non passerà mai di moda è proprio il neomelodico. Contrariamente a quanto si crede, infatti, questo genere musicale è ancora molto apprezzato non solo nelle zone d’origine, ma anche a livello nazionale e internazionale.

Diventare cantante neomelodico significa quindi poter contare su un pubblico fedele, che si affeziona facilmente e che tende a condividere con entusiasmo le composizioni dei propri beniamini.

Per poter sfondare in questo specifico genere, è di cruciale importanza conoscerne la storia. Solo imparando dai grandi, infatti, si può sperare di trovare il giusto mordente per far breccia di un pubblico così esigente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *